Il cibo e la cucina come metafora della vita: intervista alla Pedagogista Vittoria Colapietro durante il Re Cook Show

Viviamo in un’epoca in cui tutto scorre velocemente, dove rincorriamo il tempo fino a diventarne schiavi.

Nel video l’intervista alla Dott.ssa Vittoria Colapietro (Pedagogista, Formatrice, Esperta in Discipline Olistiche Orientali ed Occidentali), ospite del Re Cook Show, evento che si è concluso qualche settimana fa, e dove si è affrontato il tema del recupero in ambito culinario.

Un elogio alla lentezza il suo, all’importanza di recuperare i rapporti umani, la convivialità, la meditazione, attraverso l’atto del cucinare e del mangiare.

Una spinta ad adottare la relazione con il cibo come la via più semplice per rallentare, ricostruire legami e fermarsi a respirare se stessi.

Proprio come la preparazione di un piatto richiede i suoi tempi, che vanno rispettati per ottenere un buon risultato, anche il nostro cervello ha bisogno dei suoi tempi per funzionare bene ed assolvere all’atto creativo.

Prendiamoci dunque il gusto di andare controcorrente, poniamo rimedio al dramma dell’ultravelocità moderna, abbracciando stili di vita più sostenibili e più compatibili con la natura dell’uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *